Loading Content..

Bozzo: «Vi svelo il colpo Morata. Ora i big vogliono la Juve»

Bozzo: «Vi svelo il colpo Morata. Ora i big vogliono la Juve» 

L’intermediario racconta le tappe delll’affare dell’estate: dai blitz di Marotta e Paratici in Spagna alle mail “di rottura”

TORINO — «Mi spiace che Morata si sia fatto male subito, pronti via. Non ci voleva. Ma l’ho sentito, credo che anticiperà i tempi per essere pronto già per la prima di campionato. E’ sereno, contento. Felicissimo della scelta che ha fatto. La trattativa per portarlo a Torino è stata una battaglia: il Real non voleva venderlo, ma lui aveva solo la Juventus in testa».

Avvocato Bozzo, ma perché proprio la Juve?
«Semplice: perché la Juventus è una società assolutamente ambita anche a livello internazionale dai giovani che vogliono emergere, che vogliono fare il salto di qualità. Stiamo parlando non solo di un modello per tutte le squadre italiane, ma di una realtà conosciuta e apprezzata anche all’estero: ecco perché un sacco di campioni sono attratti dalla maglia bianconera».

Possiamo parlare di “effetto Pogba”?
«No, io parlerei di effetto vittoria, organizzazione, tradizione. Anche per i giocatori e gli addetti ai lavori stranieri, la Juve è questo. Non è questione di uno o due giocatori. Ecco, al limite possiamo parlare di “effetto Pogba” per sottolineare che c’è grande attenzione nei confronti dei giovani: se valgono, la Juve punta su di loro. Ma poi il discorso è più ampio e approfondito».

Approfondiamo, allora…
«Beh, un dato fondamentale — che invoglia anche i grandi campioni a scegliere la Juve — è la grande attenzione per i particolari, la buona organizzazione. Siamo ai livelli del Real Madrid, per intenderci. Del resto uno come Alvaro, che viene fuori dal Real e che è abituato a certi standard, non è che puoi portarlo chissà dove… L’organizzazione ha un peso specifico enorme nell’influenzare la scelta di un giocatore. E ovviamente, nel caso di Morata, l’ha avuto».

I momenti più difficili della trattativa?
«Ce ne sono stati diversi. Come dicevo, è stata una trattativa davvero molto complicata. Ci sono stati tantissimi momenti di tensione, scambi di mail che dimostravano la voglia di far saltare tutto del Real. Ecco, dopo aver letto certe mail, si è temuto che si potesse non arrivare alla fine».

Poi è spuntata l’ormai famosa opzione di recompra. Chi ci guadagna?
«Ci guadagnano tutti. Questo tipo di formula consisteva praticamente nell’unico modo per riuscire a condurre in porto l’operazione. La Juve è stata d’accordo fin dall’inizio. L’affare lo fanno tutti: ci guadagna la Juve, ci guadagna il giocatore e ci guadagna il Real che eventualmente avrà la possibilità di riprendere Morata versando un riscatto alla Juventus. Ma badate bene, starà molto alla volontà del giocatore. La realtà dice che alla fine è sempre l’atleta che decide».

Lei lavora con Marotta da diversi anni, è cambiato molto da quando gestisce la Juve?
«No, ha sempre lo stesso modo di fare: era vincente anche prima. Perché cambiare un modus operandi che funziona? E poi è una persona seria: anche questo facilita le operazioni a livello internazionale. I suoi rapporti con il Real Madrid ormai sono consolidati. Fondamentale, comunque, è stato anche il ruolo di Paratici: la sua visita a Madrid, a gennaio, per conoscere il ragazzo, il padre, la famiglia. Questo ha colpito molto Alvaro. Così come lo ha colpito venire a sapere che la Juventus stava studiando i suoi allenamenti già da tempo».

Gli allenamenti, addirittura?
«Sì, alla Juve funziona così. Ve l’ho detto, sono meticolosi. Ed è proprio per questa attenzione ai dettagli che la Juve è balzata in vetta alle preferenze di Morata».

Com’è trattare col Real? I giocatori hanno timore reverenziale quando giocano al Bernabeu, vale anche per gli operatori di mercato alla “casa Blanca”?
«Ormai ho un bel rapporto, solido, con loro. Del resto ho sempre portato soldi al Real… Anche l’anno scorso, a esempio, fui il primo ad individuare Higuain come un obiettivo del Napoli e ne parlai con il ds Sanchez».

da Tuttosport 09/08/2014

http://www.tuttosport.com/calcio/serie_a/juventus/2014/08/09-303054/Bozzo%3A+«Vi+svelo+il+colpo+Morata.+Ora+i+big+vogliono+la+Juve»